Per quantità limitate di campione, la quantificazione delle proteine viene solitamente eseguita misurando l'assorbimento a 280 nm in uno spettrofotometro a microvolume, che consente la quantificazione della proteina totale utilizzando solo 1 µL di campione. Per calcolare la concentrazione di miscele di proteine usando l'assorbanza a 280 nm, la relazione 1 O.D. unità = 1 mg / mL di proteine viene spesso utilizzata. Tuttavia, per proteine purificate conosciute, dividere l'assorbanza per il coefficiente di assorbanza della proteina darà risultati molto migliori.

Anche se la maggior parte dei laboratori biologici e biochimici ha, almeno a un certo punto, applicato uno di questi metodi, il rilevamento e la determinazione di alcune concentrazioni di proteine potrebbero non essere soddisfacenti o completamente impossibili. La marcatura fluorescente delle proteine e la successiva rilevazione del marcatore tramite la misura della fluorescenza si è dimostrata il metodo scelto in molti tipi di assays. In questo caso un lettore di micropiastre a fluorescenza è solitamente lo strumento di scelta per la misura.

NOTE APPLICATIVE RELATIVE ALLA QUANTIFICAZIONE DI PROTEINE

SingleQuant protein quantification assay with the Colibri Microvolume protein quantification based on Amido Black (SingleQuant Assay) with the Colibri Microvolume Spectrophotometer

PDF | 578.9 KB

CONTENUTO RELATIVO ALLA QUANTIFICAZIONE DI PROTEINE