L'Orion II LB 965 soddisfa tutti i requisiti attualmente noti per un luminometro per micropiastre multiuso. Il lettore supporta tutte le tecnologie di luminescenza di base, tra cui:

Punti in evidenza

Luminescenza ad alte prestazioni

L'eccezionale sensibilità di Orion II è il risultato del design unico, dell'ingegneria avanzata e della lavorazione di alta qualità. Tutte le funzioni di Orion II sono perfettamente integrate per offrire prestazioni superiori e di facile utilizzo.

Il rilevatore funziona in modalità di conteggio dei fotoni, che garantisce il più basso fondo del segnale per un eccellente rapporto segnale / disturbo e la massima linearità. Il meccanismo di regolazione della piastra compensa automaticamente le variazioni delle dimensioni della micropiastra. Il circuito di sicurezza integrato protegge il rilevatore da potenziali danni derivanti dall'esposizione accidentale ad alti livelli di luce. Inoltre, viene emesso un avviso nel caso in cui un campione superi l'intervallo di misura.

 

Opzioni avanzate di agitazione e controllo della temperatura

L'Orion II è più di un semplice luminometro. Per i assays che richiedono l'agitatore sono disponibili tre modalità di miscelazione: agitatore lineare, orbitale e doppio orbitale. Le impostazioni flessibili di velocità e ampiezza consentono un facile adattamento a qualsiasi protocollo di analisi. Orion II offre due diversi tipi di incubazione del campione: l'incubazione della micropiastra superiore e inferiore garantendo un'eccezionale stabilità della temperatura nella chamber per il campione per il controllo della temperatura fino a 50 ° C. Per applicazioni che richiedono solo un'incubazione fino a 42 ° C, si consiglia la funzione di riscaldamento inferiore opzionale.

Potente controllo del crosstalk: risultati affidabili

Vedete spesso alcuni campioni ad alta intensità circondati da pozzetti di bassa intensità durante l'esecuzione dei campioni? Allora sei potenzialmente influenzato da un fenomeno chiamato crosstalk, che può produrre risultati sbagliati e, quindi, conclusioni sbagliate. Il design speciale di Orion II elimina quasi questo problema: con un crosstalk di 3 x 10-5, non devi mai preoccuparti della posizione dei tuoi campioni ad alta intensità nel piatto.

Fino a 4 iniettori con volume morto basso e posizionamento flessibile

La combinazione delle opzioni di iniezioni di reagente è virtualmente illimitata. Sono disponibili fino a quattro iniettori automatici di reagenti con volumi di iniezione da 10 a 150 μl ciascuno. Per una maggiore produttività, è possibile installare fino a 2 iniettori in posizione di misura per l'iniezione simultanea. I supporti per reagenti ottimizzati ospitano bottiglie di qualsiasi forma e dimensione in una posizione che consente l'uso completo di reagenti di valore.

Facile gestione dei rifiuti

Grazie alla sua pompa di scarico incorporata, non devi preoccuparti di caricare micropiastre, contenitori di rifiuti o rimuovere gli aghi degli iniettori per lavare e riempire le linee dei reagenti. La pompa di scarico incorporata si occupa della rimozione sicura dei liquidi in eccesso.

 

Iniezione ottimizzata per una velocità effettiva più rapida

Il sistema Orion II ha la capacità di eseguire campioni ed elaborare misure nel modo più efficiente in termini di tempo. Il design brevettato a Doppia Iniezione (DID) consente l'elaborazione parallela dei campioni risparmiando tempo prezioso per l'analisi. DID è stato applicato sia a 96 pozzetti che a 384 pozzetti.